Storicamente le valute vengono scambiate in lotti, ossia quantitativi predeterminati che esprimono l’investimento minimo richiesto per aprire un contratto su una coppia di valute. Un lotto è quindi l’unità di misura utilizzata per quantificare le dimensioni delle transazioni Forex .

La dimensione standard di un lotto è 100 mila unità, ma esistono anche i mini lotti (10 mila unità) e i micro lotti (1.000 unità) che rispondono alle esigenze dei traders meno capitalizzati. Vediamo questi contratti nel dettaglio.


Lotti standard

Quando si parla di un lotto si fa riferimento ad un contratto standard generalmente del valore nominale di 100 mila unità di valuta (Euro, Dollaro, Yen, ecc.). In questo caso il valore di 1 Pip è uguale a 10 dollaro.

L’importo per un contratto standard è così elevato semplicemente perché le variazioni nel Forex sono molto contenute, quindi per ottenere un profitto che giustifichi l’operazione occorrono grandi capitali. Dal momento che un capitale simile non è disponibile alla maggioranza dei traders retail, in genere si ricorre al meccanismo della Leva finanziaria e dei margini.


Mini lotti

Il minilotto ha una dimensione pari a 1/10 del lotto standard, il valore nominale di questo contratto è quindi pari a 10.000 Dollari. In questo caso il valore di 1 Pip è pari a 1 Dollaro. Chi apre una posizione con un mini lotto può ad esempio guadagnare o perdere 30 Dollari se i prezzi si muovono di 30 Pips (30 Pips x 1 Dollaro).


Micro lotti

Questo tipo di contratto è adoperato principalmente dai trader retail alle prime armi e meno capitalizzati. Il valore nominale di un micro lotto è di 1.000 Dollari, quindi ogni Pip ha un valore monetario pari a 0,10 Dollari. In questo caso ad una variazione favorevole di 50 Pips si possono guadagnare 5 Dollari (50 x 0,10 Dollari) o perderli, nel caso di uno spostamento sfavorevole dei corsi.


Per saperne di più sui Lotti, Mini Lotti e Micro Lotti per il trading sul Forex puoi approfondire questi concetti nel corso per la Cintura Bianca della Scuola di Trading.